L’Europa sta entrando in una nuova era di servizi pubblici digitali

Dall’eGovernment Benchmark 2021 di Capgemini la ricerca annuale che offre alla Commissione Europea una panoramica del livello dei servizi di eGovernment in Europa

La pandemia di COVID-19 ha spinto i governi a intraprendere dei cambiamenti nelle modalità di erogazione dei servizi pubblici: più di otto servizi pubblici su 10 (81%) sono ora infatti disponibili online. Il dato emerge dallo studio, condotto da Capgemini e realizzato in collaborazione con IDC e Politecnico di Milano su oltre 7.000 siti web in 36 Paesi europei.

Dal report emerge inoltre che:

·        I Paesi europei si distinguono particolarmente per quanto riguarda l’erogazione di servizi online: la maggior parte dei servizi è infatti facilmente accessibile attraverso un portale governativo, in quasi nove casi su dieci mobile friendly (l’88% rispetto al 76% del 2020 e al 68% del 2019), con disponibilità di supporto agli utenti e con contenuti ottimizzati per i dispositivi mobili per quasi nove siti su dieci (88%). 

·        È comunque necessario intraprendere ulteriori passi in avanti affinché nessuno rimanga escluso dai vantaggi dell’erogazione dei servizi digitali, dal momento che secondo un’analisi pilota sull’accessibilità solo il 16% dei siti web risulta conforme ai criteri presi in esame.

·        Solo il 61% dei portali governativi informa gli utenti riguardo a quanti e quali dati personali sono trattati dalle amministrazioni pubbliche.

·        La volontà di condividere e riutilizzare le informazioni personali tra le diverse amministrazioni, in modo sicuro e nel rispetto delle legislazioni locali, non si è ancora concretizzata: soltanto 6 form online su 10 vengono infatti precompilati con informazioni provenienti da fonti come i registri di base, permettendo di ridurre il tempo necessario per completarli

·        Nel corso degli ultimi due anni, le amministrazioni pubbliche hanno reso disponibili online il 23% in più di servizi alle imprese, aiutandole a contrastare i danni economici legati ai lockdown e dimostrando l’efficacia di queste iniziative, che dovrebbero essere portate su scala

ULTIME NEWS

Sei giorni di puro jazz a Lana in Alto Adige

È ormai un appuntamento consolidato quello che coinvolge Lana in Alto Adige come teatro di Lana meets Jazz, il festival musicale estivo in cui...

“Edizioni La Biennale di Venezia” per la prima volta partecipa al Salone Internazionale del Libro di Torino

“Edizioni La Biennale di Venezia” è presente per la prima volta con un proprio stand alla XXXIV edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino,...

NOTIZIE DELLA STESSA CATEGORIA

Sei giorni di puro jazz a Lana in Alto Adige

È ormai un appuntamento consolidato quello che coinvolge Lana in Alto Adige come teatro di Lana meets Jazz, il festival musicale estivo in cui...

“Edizioni La Biennale di Venezia” per la prima volta partecipa al Salone Internazionale del Libro di Torino

“Edizioni La Biennale di Venezia” è presente per la prima volta con un proprio stand alla XXXIV edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino,...

NHOA diventa partner di Emergency per sostenere i rifugiati ucraini in Moldavia con una clinica mobile

Il Gruppo NHOA contribuirà alle cure mediche primarie e all’assistenza psicologica dei rifugiati ucraini in fuga dalla guerra finanziando per tre mesi l’attività e la...

Alliance To End Plastic Waste e Lombard Odier Investment Managers danno vita alla strategia “circular plastic”

Il nuovo fondo mira ai rifiuti in plastica per generare opportunità di investimento. I mercati dei capitali hanno un ruolo determinante nella diffusione di...
Pubblicità

NEWSLETTER

Registrati gratis per rimanere aggiornato

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?