Moncler è leader in Textiles, apparel & luxury goods del Dow Jones sustainability

Per il terzo anno consecutivo il brand di Remo Ruffini ha ottenuto il punteggio più alto con 89/100 nello S&p global corporate sustainability assessment 2021

Moncler, il marchio di Remo Ruffini, quotato in borsa al Fitse mib di Milano, ha ottenuto un punteggio di 89/100 nel settore Texiles, apparel & luxury goods del Dow Jones sustainability per l’area World and Europe, e il più alto della graduatoria. Per Moncler è il terzo anno consecutivo di primato negli indici, leadership che certifica il notevole progresso nell’ambito della sostenibilità e dell’ecologia del marchio italiano.

In merito a questo importante risultato raggiunto da Moncler il presidente e ceo Ruffini ha spiegato: «Se mi guardo indietro e penso all’impegno di ogni singola persona di Moncler, credo che in questi anni abbiamo fatto molto per integrare la sostenibilità nel nostro modello di business, ma se guardo davanti a noi alle urgenti sfide sociali e ambientali, mi rendo conto che serve un netto cambio di marcia. Le giovani generazioni si sentono deluse e ci ricordano continuamente che non c’è più tempo per le parole, c’è solo spazio per le azioni». E ha aggiunto: «Il Dow Jones sustainability Index è tra i più prestigiosi indici di sostenibilità ed è un autorevole standard di riferimento per gli investitori che includono considerazioni di sostenibilità nel loro processo decisionale di investimento. L’indice ammette solo le società valutate migliori nella gestione del proprio business secondo i criteri di responsabilità economica, sociale e ambientale analizzati da S&P Global, la principale società mondiale di rating, benchmark e analisi, che ha condotto l’assessment».

Tra gli altri risultati archiviati dalla maison ci sono anche la composizione del packaging per il ciente realizzato al 100% con materiali sostenibili e, nel 2020, un empowerment femminile nel management con il 56% di donne nel 2020. Questi risultati rientrano nel programma del brand Born to Protect, il piano di sostenibilità che include obiettivi di riduzione dell’impatto ambientale, tra cui il raggiungimento della carbon neutrality nelle nostre sedi nel mondo, il riciclo degli scarti di produzione, l’utilizzo diffuso di nylon sostenibile e l’eliminazione della plastica monouso.

ULTIME NEWS

Antartide, Enea nel progetto internazionale di ricerca sul clima che fu

È partita in Antartide la campagna di carotaggio del progetto internazionale Beyond Epica Oldest Ice che ha l’obiettivo, attraverso il campionamento e l’analisi del...

I Nas oscurano 30 siti che vendevano farmaci online per il coronavirus

Offerta anche l'ivermectina, l'antiparassitario utilizzato che l'Ema raccomanda di non utilizzare Trenta siti, presenti su server esteri, sono stati oscurati dal Comando Carabinieri per la...

NOTIZIE DELLA STESSA CATEGORIA

Antartide, Enea nel progetto internazionale di ricerca sul clima che fu

È partita in Antartide la campagna di carotaggio del progetto internazionale Beyond Epica Oldest Ice che ha l’obiettivo, attraverso il campionamento e l’analisi del...

I Nas oscurano 30 siti che vendevano farmaci online per il coronavirus

Offerta anche l'ivermectina, l'antiparassitario utilizzato che l'Ema raccomanda di non utilizzare Trenta siti, presenti su server esteri, sono stati oscurati dal Comando Carabinieri per la...

Per l’Ue nucleare e gas faranno parte della tassonomia green

“L’inserimento di gas e nucleare nella tassonomia è questione che è stata sollevata da vari ministri. Per il mix energetico del futuro abbiamo bisogno...

Trasporto merci, otto raccomandazioni per l’Italia

Arrivano dal gruppo di lavoro composto da aziende, associazioni di categoria, università, associazioni ambientaliste, esperti. Serve subito una batteria trategia di decarbonizzazione al 2050...
Pubblicità

NEWSLETTER

Registrati gratis per rimanere aggiornato

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?