Parte Conciliaweb 2.0 del Corecom Lombardia

Su controversie Internet, pay TV e telefonia, dal 1° marzo procedure semplificate grazie alla piattaforma telematica che permette di gestire il contenzioso online

I ricorsi e le procedure relative a controversie internet, pay tv e telefonia potranno essere risolti direttamente online grazie a ConciliaWeb 2.0, la nuova piattaforma telematica di Agcom (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni) che dal 1° marzo diventa operativa. A preannunciare l’avvio di questa nuova fase nello svolgimento del servizio è stata la presidente del Corecom Lombardia Marianna Sala: “Le controversie tra utenti e compagnie sono 35 mila negli ultimi due anni, a causa di disservizi, malfunzionamenti, errori di fatturazione e ritardi” ha specificato la Presidente – “In questi casi gli utenti, i cui reclami vengono respinti dalle compagnie, prima di agire in giudizio davanti al Giudice ordinario sono costretti a presentare ricorso verso i Corecom, Authority regionali delegate a trattare queste pratiche da AGCOM che svolgono le varie fasi della procedura, dall’istruttoria alla convocazione e fino all’udienza di conciliazione e definizione della controversia alla presenza di un mediatore esperto. Quasi nel 90% dei casi, la controversia arriva a una definizione senza la necessità di una causa in sede civile».

Grazie all’attivazione della nuova piattaforma le procedure per arrivare alla definizione dei contenziosi registreranno un significativo salto di qualità che consentiranno l’attuazione di molte novità: dalla possibilità per gli utenti di farsi rappresentare sin dal primo click da associazioni di consumatori o avvocati, all’eliminazione dell’uso della carta, mediante il ricorso a fascicoli elettronici e dall’accesso alle procedure da remoto, a numerosi accorgimenti per semplificare ulteriormente la procedura rendendola più efficiente.


“Il processo di digitalizzazione che si sta attuando è di grande importanza, in questo senso abbiamo fatto passi in avanti dovuti al difficile periodo che viviamo”, ha commentato Vinicio Nardo, presidente dell’Ordine degli avvocati di Milano. “L’accesso a tutti gli atti in digitale non solo agevola il lavoro di molti ma consente anche uno snellimento della macchina burocratica. L’Ordine di Milano sostiene già da tempo l’ingresso della tecnologia nel mondo della Giustizia per un’efficace tutela dei diritti, che preservi l’essenza della funzione difensiva dematerializzando le carte e non le persone”.

ULTIME NEWS

BNP Paribas REIM presenta la nuova roadmap ESG al 2025

In un periodo di grandi cambiamenti nella governance ambientale e sociale per molte aziende, BNP Paribas REIM, la linea di business di BNP Paribas...

Oscar del cicloturismo a ciclovie di Trentino e Calabria

Premio ex aequo a Green Road Acqua e Ciclovia Parchi calabresi La Green Road dell'Acqua, ciclabile tra le valli e lungo l'acqua della Provincia Autonoma...

NOTIZIE DELLA STESSA CATEGORIA

BNP Paribas REIM presenta la nuova roadmap ESG al 2025

In un periodo di grandi cambiamenti nella governance ambientale e sociale per molte aziende, BNP Paribas REIM, la linea di business di BNP Paribas...

Oscar del cicloturismo a ciclovie di Trentino e Calabria

Premio ex aequo a Green Road Acqua e Ciclovia Parchi calabresi La Green Road dell'Acqua, ciclabile tra le valli e lungo l'acqua della Provincia Autonoma...

Recovery, Bruxelles promuove a pieni voti il Pnrr italiano

La Commissione europea: affronta le raccomandazioni in modo soddisfacente. 'Tutte A e una B' La valutazione della Commissione Ue del Pnrr italiano vede tutte A,...

Pnrr, qualche idea di investimento per un pacchetto di stimoli senza precedenti

Parla Luigi De Bellis, co-responsabile ufficio studi Equita  L’UE ha risposto alla crisi pandemica con il Next Generation EU, un programma di portata e ambizione...
Pubblicità

NEWSLETTER

Registrati gratis per rimanere aggiornato

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?