Sebach, Biogen Italia e American Express sono sul podio della classifica dei Best Workplaces for Women

A individuare le aziende dove le donne sono felici di lavorare in Italia è la società di consulenza Great Place to Work

Great Place to Work, la nota societa’ di consulenza in ambito Hr e leader nello studio e nell’analisi del clima aziendale, del benessere organizzativo e dell’employer branding, ha stilato, per il quinto anno consecutivo, la classifica dei Best Workplaces for Women, individuando le 20 aziende per cui le donne sono piu’ felici di lavorare in Italia. Sebach, specializzata in servizi di noleggio di bagni mobili, si legge in una nota, si piazza al primo posto; seguono Biogen Italia, impresa di biotecnologie e prodotti farmaceutici che scala dalla quinta alla seconda posizione rispetto alla classifica di un anno fa, e American Express, servizi finanziari e assicurazioni, che completa il podio. Aziende virtuose in cui la presenza femminile e’ rilevante e superiore alla media nazionale: il 52% della popolazione e’ composta da donne e il 44% del top management e’ femminile. Delle 20 imprese elencate in graduatoria, ben 5, ovvero il 25% del totale, hanno un Ceo/Direttore Generale donna e due aziende guidate da una leader occupano i primi posti della classifica. Le stesse organizzazioni, inoltre si distinguono anche per la soddisfazione delle donne, in molti casi superiore anche al dato dei colleghi uomini: il 93% di loro, infatti, dichiara di lavorare in un great place to work e questo dato e’ sopra la media italiana di ben 50 punti e due punti sopra il dato dello scorso anno. La classificazione e’ originata, in gran parte, dal giudizio delle persone a cui e’ stato sottoposto il questionario Trust Index , la cui media delle donne dei Best WorkplacesT for Women e’ pari all’89%, ovvero 45 punti sopra la media italiana. Un ulteriore punto d’incontro fra le aziende classificate e’ il Parity Index, ovvero un indice che raggruppa alcune tematiche come l’equita’ nelle promozioni e nella retribuzione, il profit sharing, la flessibilita’ e l’assenza di discriminazioni legate proprio al genere. Negli ultimi cinque anni, il dato e’ cresciuto di ben 9 punti, mentre l’Equita’ registra un incremento di 8 punti e, allo stesso tempo, anche il parere positivo dell’87% delle donne delle aziende premiate. Le 20 aziende premiate hanno, in media, un Parity Index dell’83% contro un 38% della media italiana.

ULTIME NEWS

Regusto e Rovagnati insieme contro lo spreco alimentare, nel 2021 donate 15 tonnellate di prodotti

Continua anche quest’anno la partnership che vede protagonisti Regusto e Rovagnati, impegnati in prima linea a combattere gli sprechi alimentari. Il 2021 ha registrato...

Sei giorni di puro jazz a Lana in Alto Adige

È ormai un appuntamento consolidato quello che coinvolge Lana in Alto Adige come teatro di Lana meets Jazz, il festival musicale estivo in cui...

NOTIZIE DELLA STESSA CATEGORIA

Regusto e Rovagnati insieme contro lo spreco alimentare, nel 2021 donate 15 tonnellate di prodotti

Continua anche quest’anno la partnership che vede protagonisti Regusto e Rovagnati, impegnati in prima linea a combattere gli sprechi alimentari. Il 2021 ha registrato...

Sei giorni di puro jazz a Lana in Alto Adige

È ormai un appuntamento consolidato quello che coinvolge Lana in Alto Adige come teatro di Lana meets Jazz, il festival musicale estivo in cui...

“Edizioni La Biennale di Venezia” per la prima volta partecipa al Salone Internazionale del Libro di Torino

“Edizioni La Biennale di Venezia” è presente per la prima volta con un proprio stand alla XXXIV edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino,...

NHOA diventa partner di Emergency per sostenere i rifugiati ucraini in Moldavia con una clinica mobile

Il Gruppo NHOA contribuirà alle cure mediche primarie e all’assistenza psicologica dei rifugiati ucraini in fuga dalla guerra finanziando per tre mesi l’attività e la...
Pubblicità

NEWSLETTER

Registrati gratis per rimanere aggiornato

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?