Herman Miller, risparmiati all’ambiente 15 milioni di bottiglie di plastica all’anno

Herman Miller ha annunciato che l’intera linea di sedute Aeron incorporerà plastica destinata a finire negli oceani, incluso il nuovo colore Onyx Ultra Matte, che contiene fino a 1,13 kg di rifiuti plastici mal gestiti, raccolti in prossimità dei corsi d’acqua. Questi cambiamenti sostanziali, soprattutto nella famiglia Aeron, mirano a proteggere l’oceano da oltre 150 tonnellate di plastica ogni anno, pari a circa 15 milioni di bottiglie d’acqua di plastica monouso. 

Le innovazioni riflettono l’adesione di Herman Miller a NextWave Plastics, il costante impegno dell’azienda per la sostenibilità e l’obiettivo a lungo termine di incrementare il contenuto riciclato fino ad almeno il 50%, incluso l’uso di plastica destinata a finire negli oceani, in tutti i materiali impiegati dall’azienda entro il 2030.

Aeron è stata recentemente aggiunta all’ampia gamma di prodotti che Herman Miller ha rivisitato utilizzando plastica destinata a finire negli oceani. L’impegno ecologico dell’azienda è stato esteso anche ai componenti della Collezione area di lavoro OE1, lanciata di recente, alla seduta Sayl in Europa, ai vassoi portaoggetti delle unità cassettiera e alla recente collezione tessile Revenio, realizzata al 100% in materiali riciclati e poliestere biodegradabile. Inoltre, l’azienda sta riducendo il proprio impatto ambientale incorporando la plastica destinata a finire negli oceani nei contenitori di spedizione, utilizzati per il trasporto dei componenti delle sedute da e verso le sedi dei fornitori, e nei sacchetti in plastica utilizzati per proteggere i prodotti durante il trasporto.

“Si stima che 8 milioni di tonnellate di plastica finiscano nell’oceano ogni anno. È come se si scaricasse nell’oceano un camion della spazzatura pieno di plastica o gni minuto”, ha dichiarato Gabe Wing, Direttore della sostenibilità di Herman Miller. “Abbiamo aderito a NextWave per assumere un ruolo attivo nella gestione del problema della plastica negli oceani e abbiamo creato un’ampia rete di opportunità per incorporare la plastica destinata a finire negli oceani in tutte le nostre operazioni globali. Siamo orgogliosi dei progressi che abbiamo già compiuto con gli imballaggi e i tessuti e desideriamo continuare a fare la nostra parte per evitare che la plastica raggiunga e danneggi i nostri oceani, integrandola nell’iconica seduta Aeron”. 

Incorporando la plastica destinata a finire negli oceani in tutti questi prodotti e soluzioni di imballaggio, Herman Miller ritiene di poter deviare ogni anno fino a 234 tonnellate di plastica dall’oceano, ovvero l’equivalente di quasi 400.000 contenitori di latte o fino a 23 milioni di bottiglie di plastica ogni anno.
La plastica destinata a finire negli oceani è materiale plastico che non è ancora finito in mare ed è classificata come “rifiuto mal gestito”. In particolare, si tratta di plastica che non è stata raccolta, che probabilmente non verrà raccolta e che si ritrova entro un raggio di 50 chilometri dalla costa. Esempi comuni di plastica destinata a finire negli oceani sono le bottiglie di plastica, i contenitori, i tappi e gli attrezzi da pesca.

ULTIME NEWS

Ricerca, agli Eni Award premiate anche le migliori idee imprenditoriali sostenibili

Da quest’anno Eni, attraverso Joule, la sua Scuola per l’Impresa, ha istituito un ulteriore riconoscimento destinato a team, spin off universitari, startup e volto...

Narvalo e NIU, partnership per mobilità elettrica e protezione dall’inquinamento

PM10, polveri sottili e, più genericamente, “smog”. Dopo la momentanea flessione nella percentuale di alcuni agenti inquinanti – complice il lockdown del 2020 –...

NOTIZIE DELLA STESSA CATEGORIA

Ricerca, agli Eni Award premiate anche le migliori idee imprenditoriali sostenibili

Da quest’anno Eni, attraverso Joule, la sua Scuola per l’Impresa, ha istituito un ulteriore riconoscimento destinato a team, spin off universitari, startup e volto...

Narvalo e NIU, partnership per mobilità elettrica e protezione dall’inquinamento

PM10, polveri sottili e, più genericamente, “smog”. Dopo la momentanea flessione nella percentuale di alcuni agenti inquinanti – complice il lockdown del 2020 –...

IllimitHER vince il premio Aretè per la comunicazione finanziaria responsabile

illimitHER - programma nato per promuovere la cultura STEM e ispirare i giovani, soprattutto le ragazze, a intraprendere strade coraggiose e alternative negli studi...

Motus-E, da governo risposta chiara su incentivi auto elettriche

“Accogliamo con favore l'intenzione del Governo dello stanziamento di nuovi fondi per incentivare l'auto elettrica, ma Motus-E chiede che le risorse, oltre che rese strutturali,...
Pubblicità

NEWSLETTER

Registrati gratis per rimanere aggiornato

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?